AIAS DI MILANO ONLUS

E’ un’Associazione di Promozione Sociale  fondata nel 1959 come associazione di amici e genitori di bambini cerebrolesi per affrontare i problemi legati agli esiti della paralisi cerebrale infantile. Ha tre  sedi: Milano, San Donato Milanese e Lodi. Fa parte di un’associazione nazionale A.I.A.S. (Associazione Italiana Assistenza Spastici) che opera in Italia con 104 sedi, distribuite su tutto il territorio nazionale

 

MISSION

 

Aias di Milano è stato il primo ente in cui il concetto di riabilitazione ha assunto un significato più ampio e  l’intervento medico-specialistico è stato associato a terapie e servizi  rivolti sia allo sviluppo dell’individuo nella sua integrità che in prospettiva all’ integrazione dell’individuo nella società.

L’intervento riabilitativo riveste non solo un carattere medico-sanitario ma è teso anche a valorizzare le capacità dell’individuo, sensibilizzando allo stesso tempo l’ambiente esterno.

Al fine di raggiungere questo obiettivo, sono stati realizzati una serie di servizi che, attraverso un progetto condiviso da tutti i soggetti interessati (persone con disabilità, famiglie, operatori), accompagnino la persona nelle varie fasi della sua vita, rispondendo ai suoi bisogni e, nello stesso tempo, intervenendo sull’ambiente perché diventi accessibile e fruibile.

SERVIZI

AIAS di Milano attualmente gestisce servizi in ambito sanitario e sociale in regime ambulatoriale e domiciliare sia in convenzione con la Regione Lombardia e le sue ASL, , la Provincia ed il Comune di Milano e con numerosi altri Comuni e realtà territoriali dell’area milanese che a pagamento.

La gestione di tutte le attività è affidata sul piano operativo a professionisti qualificati e costantemente aggiornati.

A CHI SI RIVOLGE

Si rivolge  a persone con disabilità principalmente nell’età evolutiva ( da 0 a 18 anni ) affetti da diverse patologie psicomotorie  e neurologiche; una parte dell’attività è rivolta anche all’utenza adulta e anziana.

Per l’utente in età evolutiva le risposte sono modulate su:

presa in carico, coinvolgimento sul progetto individuale, orientamento ai servizi territoriali; servizio scuola e contatti consulenza per l’orientamento; informazioni per la gestione del rapporto con la scuola; terapia ed esperienza in acqua (anche madre o padre bambino).

Sono previste ulteriori proposte differenziate per i diversi momenti della vita: psicoterapia alla coppia e all’individuo; gruppi informativi e aggregativi e gruppi di sostegno alle famiglie straniere; gruppi di informazione e formazione famiglie disabili adulti sul “dopo di noi”; coinvolgimento alla progettualità del figlio relativo al “dopo di noi”; accompagnamento alla residenzialità del figlio con disabilità, coinvolgendo la partecipazione delle famiglie e dei servizi territoriali.